skip to Main Content

Una sezione “Bisogni Linguistici Specifici e Lingue Straniere” su SeLM (Scuola e Lingua Moderne)

Una sezione “Bisogni Linguistici Specifici e Lingue Straniere” su SeLM (Scuola e Lingua Moderne)

Cari lettori,

ben ritrovati sul Blog di DEAL! Nell’articolo di oggi vogliamo parlare di una sezione per noi molto importante apparsa sull’ultimo numero disponibile in open access della rivista SeLM (Scuola e Lingue Moderne) edita da Loescher e curata da ANILS (Associazione Nazionale Insegnanti Lingue Straniere). Il numero 7-9 del 2017 di SeLM presenta un’intera sezione dal titolo Bisogni Linguistici Specifici e Lingue Straniere che contiene vari contributi scritti da formatori e collaboratori del Gruppo DEAL. Una sezione dunque che vuole approfondire il mondo dei BiLS e delle lingue straniere da differenti prospettive inerenti ai singoli temi di ricerca portati avanti da membri del gruppo. La ricchezza dei contributi presenti nella sezione, oltre alla loro varietà, ci fornisce un quadro completo e variegato tra riflessioni teoriche, metodologiche, applicazione pratiche e differenti proposte operative (inerenti all’insegnamento di diverse lingue straniere) che può essere fonte di arricchimento per docenti interessati a questa tematica.

Il primo contributo è quello del vice-direttore del Gruppo DEAL, Carlos Melero, inerente alla didattica dell’accanimento, ovvero quando la didattica stessa, in misura più o meno evidente, fa leva sulle difficoltà degli apprendenti. L’autore motiverà il rifiuto della stessa per realizzare una didattica più accessibile per tutti.

Il contributo di Alessandra Bazzarello, formatrice del Gruppo DEAL, dal titolo Enjoy your snack, tratta un progetto operativo riguardo l’apprendimento del lessico enogastronomico attraverso il principio della multisensorialità realizzato con due classi prime della scuola secondaria di secondo grado.

Nel suo articolo Lucia Ferrari, collaboratrice del Gruppo DEAL, ci parla della sintesi vocale per il potenziamento della competenza fonologica e della produzione scritta, proponendo un’esperienza di utilizzo del software di sintesi vocale LeggiXme con funzione di strumento compensativo, e di mezzo per il potenziamento della produzione scritta.

Il contributo di Chiara Baggio, collaboratrice del gruppo DEAL, presenta l’approccio Montessoriano alla letto-scrittura e lo analizza alla luce del concetto di accessibilità glottodidattica, sottolineando i benefici che questo può portare quando si lavora con studenti che presentano rischi di difficoltà nell’apprendimento o BiLS.

Giorgia Delvecchio, collaboratrice del Gruppo DEAL, con il suo articolo dal titolo Stimolare la riflessione metacognitiva negli alunni con BiLS: una proposta operativa, presenta un’esperienza legata all’uso di tecniche che servono a stimolare la riflessione metalinguistica e metacognitiva e al tempo stesso propone una pratica mirata a una glottodidattica accessibile, oltre che allo sviluppo dell’imparare a imparare.

Il saggio di Elisabetta Moro, collaboratrice del gruppo DEAL, presenta le strategie didattiche e i materiali utilizzati a integrazione del libro di testo in una unità didattica ideata per una classe terza della scuola secondaria di primo grado per quanto riguarda il tedesco come lingua straniera. Il suo contributo, dal titolo Wohin wollen wir gehen? Verso l’accessibilità nella classe di tedesco, presenta un percorso pensato alla luce dei principi dell’accessibilità e in funzione della didattica inclusiva.

Nel contributo che chiude la sezione Cristina Farina, formatrice e collaboratrice del Gruppo DEAL, ci parla dello sviluppo di competenza in lingua inglese nella scuola primaria attraverso l’utilizzo di video. Il saggio, dal titolo Sviluppare competenze in lingua inglese nella scuola primaria attraverso video musicali, descrive come poter utilizzare video musicali nella scuola primaria, sia per sviluppare le competenze curricolari, sia per rendere l’esperienza di apprendimento accessibile per tutti gli alunni della classe.

Una volta conclusa questa panoramica nella quale abbiamo voluto brevemente presentare i saggi che compongono questa sezione rimandiamo direttamente al numero di SeLM in open access, ovvero gratuitamente consultabile cliccando qui.

Buona lettura!

.

×Close search
Cerca