skip to Main Content

Il dibattito sui compiti per casa

Il dibattito sui compiti per casa

Cari lettori,

ben ritrovati sul Blog di DEAL! Una volta lasciata alle spalle la settimana dedicata al cooperative learning (cliccando qui potrete vedere il video di presentazione del laboratorio a cura di Paola Celentin) oggi cambiamo argomento e parliamo di compiti per casa. Siamo bene a conoscenza delle problematiche che gli studenti con BiLS presentano in classe ma vanno sottolineate anche quelle difficoltà che gli alunni riscontrano nel lavoro a casa. Spesso la figura del tutor dell’apprendimento si trova a dover operare con gli alunni in contesti extra-scolastici e la principale finalità di questo lavoro è quello di portare lo studente verso l’autonomia, di fornirgli degli strumenti che potrà utilizzare in modo indipendente per portare avanti il suo processo di apprendimento linguistico.

Detto questo la tematica dei compiti per casa è stata recentemente al centro di un dibattito, con linee di pensiero a favore di quest’ultimi ed altre ad opporsi con forza al lavoro dato da svolgere ai ragazzi tra le mura domestiche. Nell’articolo di oggi cercheremo di fornire delle coordinate per capire ed informarsi riguardo al presente dibattito, senza prendere alcuna posizione in merito ma presentando oggettivamente la situazione.

A questo proposito vogliamo segnalare alcuni articoli che ci aiutano ad addentrarci nella questione e che possono far capire i vari punti di vista, i pro, i contro ed alcune soluzioni che sono state proposte.

Cliccando qui e qui potrete leggere due articoli che presentano un confronto fra le tesi di chi è a favore e di chi è contro i compiti per casa, indicando i maggiori portavoce delle due correnti.

Cliccando qui invece potrete trovare un articolo che presenta lo stato attuale del dibattito e che propone delle interessanti riflessioni che auspicano un equilibrio tra i diversi punti di vista, a volte troppo radicali.

Cliccando qui potrete leggere un articolo che presenta la prima sperimentazione italiana di “compiti-zero” e i predecessori in Europa che hanno messo in pratica tale filosofia.

Nell’articolo presente in questo link, invece, si presenta una ricerca scientifica riguardo l’effettiva utilità dei compiti per casa che è stata realizzata recentemente, discutendone i risultati.
Qui invece trovare un’interessante infografica che espone la sopracitata ricerca, di cui vi lasciamo un assaggio qui sotto.

Buona lettura!

Grazie per l’attenzione, e restate sintonizzati sul nostro Blog per altri articoli ed approfondimenti dedicati al MasterClass DEAL 2018!

 .

×Close search
Cerca